Compagni di diritti

Lorenzo Fronte, a cura di (2017). Compagni di diritti. Trento: Edizioni Centro Studi Erickson

Dalla quarta di copertina:

Questo libro vuole raccontare dei bambini con disabilità che vanno a scuola… anzi, vuole raccontare dei bambini. Tutti i bambini devono poter andare a scuola! Viene presentato il progetto «Compagni di diritti», ideato e realizzato da Anffas Onlus Varese per gli alunni della scuola primaria, articolato in attività animate da volontari adeguatamente formati e centrate sulla conoscenza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e su quelli delle persone con disabilità. Si illustra in che modo è avvenuta quella «magia» che è la relazione tra adulti e un gruppo di alunni che, coinvolti e aiutati a riflettere, hanno provato a giocare attorno a temi molto seri e importanti, dimostrando ancora una volta che con i bambini si possono trattare anche questioni complesse come le differenze tra le persone, i diritti e l’inclusione.
Il libro è rivolto a chiunque sia interessato ad approfondire il progetto «Compagni di diritti» e i temi relativi all’inclusione delle persone con disabilità, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. In particolare si è scelto di dedicare alcune parti ai bambini, utilizzando una grafica e un simbolo a loro dedicati, e di scrivere tutti i capitoli anche nel linguaggio Easy to read.

Lorenzo Fronte
sociologo, educatore
consulenza, formazione e ricerca a orientamento psicosociologico

+39 348 3826192
lor@lorenzofronte.it
lorenzo.fronte
linkedin
twitter

partita iva: 02926370129

Back to Top

Gentile visitatore, devo confessare che è difficile comprendere fino in fondo questa questione dei cookies. La cosa chiara è che sono dei files che potrebbero installarsi nel tuo computer nel momento in cui tu visiti un qualsiasi sito ed hanno lo scopo di facilitarti nella navigazione e/o capire chi sei. La cosa disdicevole è che io non ho fatto nulla per fare tutto ciò, ma il mio sito probabilmente usa questi cookies (mi hanno spiegato, anche semplicemente per collegarsi con i social networks). Perciò, secondo la legge, io sono tenuto ad avvisarti che il sito potrebbe utilizzare "cookies di profilazione, eventualmente anche di terze parti, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente."

Inoltre devo permetterti di saperne di più attraverso un'informativa estesa che puoi raggiungere con il link qui sotto, attraverso il quale potrai anche permettere al tuo browser di negare l'installazione di qualunque cookie proveniente da questo sito, e devo precisare che se scegli di proseguire "saltando" il banner, acconsenti all'uso dei cookies.