Fondo famiglia lavoro

Il Fondo Famiglia Lavoro (FFL) è un progetto consistente nella costituzione di un fondo in denaro, raccolto attraverso donazioni di privati, enti o società, ad integrazione di un contributo messo a disposizione dal cardinale di Milano.

Questo denaro è stato utilizzato erogando somme a fondo perduto, realizzando azioni di supporto e accompagnamento all’occupazione e di microcredito volte a favorire l’autoimprenditorialità. Le azioni del Fondo sono rivolte a persone residenti nella Diocesi di Milano in difficoltà dal punto di vista lavorativo.

La realizzazione delle azioni della seconda edizione del Fondo Famiglia Lavoro è stata affidata a Fondazione S. Carlo, Fondazione S. Bernardino e alla Segreteria del Fondo. Queste organizzazioni, appartenenti al Sistema Caritas Ambrosiana, si sono occupate del funzionamento complessivo dei servizi che il Fondo ha previsto di erogare, mettendo a disposizione le proprie competenze specifiche, coordinando i diversi interventi distrettuali e costruendo reti e collaborazioni con organizzazioni locali.

Nell'ambito di questo progetto mi sono occupato della realizzazione di un percorso formativo rivolto all'equipe di Fondazione S Carlo (che ha avuto il compito di gestire il Fondo) e che ha coinvolto anche operatori appartenenti alle altre organizzazioni che si sono occupate di realizzare le azioni. L’obiettivo di questo intervento è stato quello di permettere all’équipe che ha condotto il progetto di costruire una rappresentazione di sé e del proprio lavoro che possa essere da base per il confronto con gli altri soggetti che operano nei differenti territori, individuando quali siano i principali problemi da affrontare e specificando le possibili modalità organizzative e operative che caratterizzano la seconda edizione del Fondo.

tags:

Lorenzo Fronte
sociologo, educatore
consulenza, formazione e ricerca a orientamento psicosociologico

+39 348 3826192
lor@lorenzofronte.it
lorenzo.fronte
linkedin
twitter

partita iva: 02926370129

Back to Top

Gentile visitatore, devo confessare che è difficile comprendere fino in fondo questa questione dei cookies. La cosa chiara è che sono dei files che potrebbero installarsi nel tuo computer nel momento in cui tu visiti un qualsiasi sito ed hanno lo scopo di facilitarti nella navigazione e/o capire chi sei. La cosa disdicevole è che io non ho fatto nulla per fare tutto ciò, ma il mio sito probabilmente usa questi cookies (mi hanno spiegato, anche semplicemente per collegarsi con i social networks). Perciò, secondo la legge, io sono tenuto ad avvisarti che il sito potrebbe utilizzare "cookies di profilazione, eventualmente anche di terze parti, che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente."

Inoltre devo permetterti di saperne di più attraverso un'informativa estesa che puoi raggiungere con il link qui sotto, attraverso il quale potrai anche permettere al tuo browser di negare l'installazione di qualunque cookie proveniente da questo sito, e devo precisare che se scegli di proseguire "saltando" il banner, acconsenti all'uso dei cookies.